Il fondotinta: come sceglierlo?

Nella scelta del fondotinta giusto ci sono 3 variabili, il colore dell’incarnato(chiaro, scuro…), il tipo di pelle(grassa, mista…), e il grado di copertura necessaria. Generalmente si applica una piccola quantità al centro delle guance di una tonalità simile al colore della pelle, se il prodotto si fonde bene nella pelle e il colorito del viso è omogeneo allora il prodotto è quello giusto!  Non bisogna mai scegliere un colore più chiaro della pelle perché  spegne il colorito naturale né uno più scuro perché creerebbe stacchi di colore col collo.

Quale devo scegliere: fluido, cremoso o compatto?

Il fluido va utilizzato se si vuole una copertura trasparente perché nella formulazione c’è un’alta composizione acquosa, è poco resistente all’acqua.

I fondotinta cremosi sono adatti alle pelli secche, hanno un potere coprente abbastanza buono.

I fondotinta compatti sono caratterizzati dalla presenza di talco e dalla quasi totale assenza di basi grasse o acquose. Sono indicati per le pelli grasse e con pori dilatati. Va applicato con una spugnetta umida e non va fissato con la cipria.

Come va applicato?

Solitamente si parte dal centro del viso, un leggero strato va applicato anche sulla fronte, palpebre, sopra le labbra e mento. Durante l’applicazione del prodotto bisogna fare attenzione all’attaccatura dei capelli e al passaggio tra viso e collo.

Il fondotinta non è necessario solo per coprire ma anche per illuminare ed esaltare.

Nel video ClioMakeup

Autore dell'articolo: admin

avatar