Depilazione definitiva : controindicazioni

Avere un corpo privo di peli è il sogno di ogni donna. Oggi questo sogno è perfettamente realizzabile attraverso la depilazione definitiva.

Vi sono due tecniche che permettono di avere una pelle glabra e liscia: il laser e la luce pulsata.

La depilazione definitiva sta avendo larghissima diffusione tanto da essere considerata quasi una moda. Ma ha dei rischi e delle controindicazioni che a lungo tempo potrebbero provocare danni alla salute? In realtà non ci sono rilevanti controindicazioni e rischi, ma andiamo per gradi.

Come funziona la depilazione laser definitiva?

La depilazione laser si avvale dell’azione del laser per distruggere il follicolo, la radice del pelo. Al contrario di quando accade durante la ceretta, il pelo non viene affatto strappato via, il laser agisce soltanto sul bulbo pilifero, responsabile della nascita del pelo, senza causare danni alla zona cutanea circostante.

La luce laser prodotta oltre i 60 gradi e assorbita dalla melanina, distrugge il pelo dalla radice. Il risultato? Il bulbo pilifero non produce più i tanto odiati peli.

Si tratta di una depilazione indolore che può provocare soltanto un leggero calore alla pelle. È particolarmente indicata anche per la depilazione definitiva di zone delicate come il viso, l’inguine e le ascelle.

Bisogna evitare di fare la ceretta un mese prima dal trattamento laser anzi, è preferibile utilizzare il rasoio almeno 2 giorni prima dalla seduta, così i peli saranno ancora più scuri e duri.

Efficacia della depilazione laser definitiva

È importante chiarire che la depilazione laser definitiva non garantisce l’eliminazione totale e permanente dei peli, anche se ha un periodo di validità piuttosto elevato, non elimina i peli al 100%.

Per essere sicuri che i peli non tornino è indispensabile, al termine delle sedute, sottoporsi a una o due sedute di mantenimento nell’arco di un anno. In alcuni casi è indicato anche effettuare la ceretta in modo da scongiurare la comparsa di nuovi peli e avere così una pelle liscia e glabra.

La depilazione laser definitiva va ad agire direttamente sui peli in crescita, quando si vanno a generare la melanina e la cheratina, le dirette responsabili del colore e dello spessore.

Le nuove tecnologie garantiscono ottimi risultati ma la sua efficacia deve però essere rapportata alla specifica tipologia cutanea.

I risultati più validi sono garantiti sui peli scuri. Per i peli di colorazione chiara le possibilità di insuccesso sono molto elevate in quanto il laser non agisce sui peli che non contengono melanina.

Sconsigliata a chi ha la pelle nera, meticcia o abbronzata.

Questa procedura richiede poi diverse sedute che variano in base alla zona interessata e alla presenza di peli. Ad esempio zone piccole come i baffi, l’inguine e le ascelle richiedono dalle 4 alle 7 sedute, di gran lunga superiori se parliamo di gambe e braccia.

Controindicazioni della depilazione laser definitiva

Per quanto riguarda le controindicazioni non ve ne sono di evidenti.

Alcune controindicazioni possono emergere appena dopo l’esecuzione del trattamento laser e sono:

  • Rossore,
  • Gonfiore.

 

Nulla che non sparisca nel giro di uno o due giorni.

Nel caso in cui la depilazione definitiva viene effettuata in maniera non professionale le controindicazioni possono essere molteplici:

  • Macchie,
  • Infezioni,
  • Vesciche,
  • Infiammazioni cutanee,
  • Gonfiore.

 

Si consiglia inoltre di effettuare la depilazione definitiva nel periodo invernale perché l’esposizione al sole delle zone depilate potrebbe causare iperpigmentazione cutanea.

Le controindicazioni sono comunque di tipo temporaneo.

Controindicazioni in gravidanza

La depilazione definitiva come già detto non presenta controindicazioni gravi, per questo non è vietata durante la gravidanza. È comunque sconsigliata dagli esperti.

Lo sbalzo di ormoni provocato dalla gravidanza potrebbe causare la nascita di nuovi peli anche se ci si è sottoposti alla depilazione definitiva.

Depilazione a luce pulsata controindicazioni

La depilazione a luce pulsata è una tecnica che non punta ad eliminare definitivamente i peli ma a ridurne la presenza.

Questa procedura va a distruggere in modo selettivo il follicolo del pelo attraverso un’energia che viene convertita in calore. Tutta la zona interessata verrà cosparsa di un gel conduttore che proteggerà la cute mentre funge da conduttore.

Molti peli cadranno nel momento stesso della depilazione a luce pulsata, altri tenderanno a cadere nei giorni successivi.

La luce pulsata presenta delle controindicazioni? Una delle controindicazione consiste nell’impossibilità di esporsi al sole dopo la procedura, si devono attendere almeno 7 giorni. Si consiglia quindi di effettuare il trattamento d’inverno.

Non ci sono altri effetti collaterali e controindicazioni rilevanti che devono essere presi in considerazione prima di sottoporsi alla depilazione definitiva.

Laser o luce pulsata?

La differenza della depilazione laser da quella a luce pulsata consiste nella possibilità di una rimozione totale dei peli nel primo caso e una riduzione consistente ma non totale dei peli nel secondo caso.

Fino a poco tempo fa l’unica via per un trattamento definitivo consisteva nel laser, da qualche anno la luce pulsata sta rappresentando una valida alternativa.

 

Potrebbe interessarti anche: come eliminare i peli incarniti sulle gambe con 8 rimedi casalinghi.

Autore dell'articolo: admin

avatar