Sudare fa bene

Sudare fa bene?

Parlando di sudore, una delle prime argomentazioni che viene in mente alle persone è la negatività a livello sociale, in riferimento al temuto problema di iperidrosi che tratteremo più avanti.

In determinati casi, la sudorazione è sintomo di stress ma anche di rilassamento, perché il calore che viene innescato dalla sudorazione provoca la vasodilatazione dei vasi sanguigni, ovvero un aumento del loro diametro, comportando uno stato di rilassamento psicofisico.

Ma il sudore è solamente causa di imbarazzo sociale, vi sono tanti aspetti positivi che vanno considerati, infatti come fanno notare tanti medici, sudare fa bene.

Scopriamo per quali ragioni sudare fa bene.

 

Sudare fa bene: l’eliminazione delle tossine tramite la termoregolazione

Ogni giorno il nostro corpo e il nostro organismo entra a contatto con una moltitudine di sostanze e tossine negative che il corpo ha difficoltà a smaltire semplicemente con l’azione dei reni e del fegato.

Con il sudore eliminiamo sostanze inquinanti con ammoniaca, acido urico, acido lattico, urea. Tutti residui dei vari processi fisiologici che fegato e reni da soli non riescono a espellere.

Prima di spiegare perché sudare fa bene, distinguiamo le due tipologie di ghiandole sudoripare:

  • ecrine, presentano un canale escretore autonomo che raggiunge la superficie epidermica.
  • apocrine, presentano un canale escretore che confluisce all’interno di un follicolo pilifero.

Il sudore è uno stimolo per la rigenerazione cellulare e tissutale che elimina le cellule morte e favorisce il ricambio con effetto di depurazione dell’organismo.

Il corpo, grazie alla sudorazione, avvia il processo di termoregolazione, grazie alla quale non siamo perennemente in uno stato febbrile, che a lungo andare danneggerebbe gli organi.

Le ghiandole sudoripare aiutano a regolare la temperatura del corpo, mantenendo una temperatura costante di 37 gradi e quando questa tende ad alzarsi, parliamo di febbre, la sudorazione permette di eliminare virus e i batteri, così come i depositi inquinanti che assorbiamo a causa degli agenti ambientali esterni.

Per questo motivo si consiglia di “sudare” non solo in estate dove si agevolati dalle alte temperature e dall’afa, ma durante tutto l’anno mediante attività fisica o sedute regolari di sauna.

La sauna, con le temperature che possono raggiungere gradi elevati, permette di riattivare la circolazione linfatica, svolgendo una funzione depurativa consentendo all’organismo di espellere le scorie.

Tuttavia, nonostante la credenza comune che sudare faccia dimagrire, durante l’atto si espellono esclusivamente acqua, sali e acido lattico.

La sauna, nonostante ciò, non è adatta per tutti gli individui, infatti è sconsigliata nei seguenti casi:

  • Chi soffre di malattie cardiache
  • Chi soffre di disturbi respiratori
  • Ipertensione o ipotensione
  • Disturbi circolatori
  • Gravidanza

Prima di prenotare la propria seduta di sauna, è consigliato rivolgersi al medico per valutare la propria idoneità al trattamento.

 

Sudare fa bene: giovamento per la pelle del viso

Il sudore, oltre a consentire di mantenere una temperatura corporea costante, favorisce l’eliminazione delle cellule morte idratando, così, la pelle del viso.

La pelle del viso, grazie allo strato idrolipidico acquista una maggiore elasticità e viene protetta dagli agenti ambientali causa delle impurità.

Sudare fa bene perché permette alla pelle del viso di acquistare maggiore turgore, levigatezza, morbidezza, liscezza ed elasticità

 

Sudare fa bene: davvero sudare fa dimagrire?

Il mito che sudare faccia dimagrire deve essere sfatato. Per perdere peso è necessario perdere tessuto adiposo (grasso). Sudare eccessivamente mentre si fa attività fisica non varia assolutamente il quantitativo di grasso perso. In realtà sudando si perdono i liquidi importanti.

Risposta: sudare non fa dimagrire.

 

Sudare fa bene: i benefici per i capelli

È noto che la cute svolge l’azione principale che è quella sudoripara ed a livello del cuoio cappelluto avviene lo stesso. Infatti, le ghiandole sudoripare presenti nel cuoio cappelluto sono numerose e il sudore condiziona certamente l’aspetto dei capelli.

Se la sudorazione è moderata, quindi a livelli normali, non si evidenziano problemi a livello di cuoio capelluto che si presenterebbero, invece, in caso di iperidrosi, cioè eccessiva sudorazione.

 

Sudare troppo, cause

L’iperidrosi è una condizione patologica per la quale si produce una sudorazione eccessiva, occasionalmente maleodorante. Quali sono le cause dell’iperidrosi, perché si suda troppo?

L’iperidrosi può anche non presentare cause specifiche ed essere, quindi, idiopatica o primaria ma le cause più comuni sono:

  • ipertiroidismo,
  • ipoglicemia,
  • infezioni malattie del sistema nervoso centrale o periferico
  • gravidanza,
  • menopausa,
  • ansia,
  • obesità,
  • alcuni farmaci,
  • abuso di alcol o di droghe,
  • morbo di Parkinson,
  • malattie delle cellule del sangue o del midollo osseo

 

Riassumendo, quali sono le funzioni che svolge il sudore?

  • Funzione depurativa: permette l’eliminazione delle scorie
  • Funzione termoregolatrice: mantiene una temperatura ottimale del corpo
  • Funzione difensiva: regola la flora dell’epitelio
  • Funzione emuntoria: idrata la pelle

In conclusione, sudare fa bene non solo all’organismo ma anche alla pelle proteggendola e idratandola.

Autore dell'articolo: admin

avatar