Come sistemare i capelli mossi

I capelli mossi sono la nuova tendenza, sempre più persone realizzano onde sulle loro chiome.

Chi ha già i capelli mossi ha la fortuna di avere onde completamente naturali e si trova quindi avvantaggiata rispetto a chi ha una chioma liscia ma, nella maggior parte delle volte le ricce e le mosse non sono soddisfatte della loro capigliatura.

Sistemare i capelli mossi non è facile come può sembrare, se le ciocche sono molto lunghe la chioma può apparire molto piatta alla radice e verrà fuori la famosa testa a triangolo.

Primo passo: come lavare e sistemare i capelli mossi

Come possiamo pretendere di avere una chioma bella se non la laviamo nel modo giusto? Inizia dal lavaggio il primo passo per avere una capigliatura bella,sane, voluminosa e facile da sistemare.

Da preferire è naturalmente uno shampoo che aiuta le onde a definirsi con un’azione anticrespo profonda e che rende più facile sistemare la chioma. Alcuni prodotti validi sono quelli della Rene Furterer Sublime Curl. Questa linea comprende lo shampoo attivatore di ricci che deterge con cura le lunghezze e il cuoio capelluto senza aggredirlo, il balsamo districante attivatore di ricci che dona vitalità alle onde e infine il fluido nutri-attivatore di ricci che completa il trattamento prima dell’asciugatura.

Non dimentichiamoci che è fondamentale utilizzare il balsamo o una maschera che evitino che le ciocche appaiano troppo secche e crespe. Nel caso in cui le vostre chiome tendono ad ungersi facilmente si consiglia di utilizzare il balsamo prima dello shampoo o di applicarlo esclusivamente sulle lunghezze e sulle punte tralasciando le radici.

Prima di asciugarli bisogna districarli con un pettine di legno con i denti larghi, passatelo delicatamente dalle radici fino alle punte.

Secondo passo: come asciugare e sistemare i capelli mossi

L’asciugatura è una parte molto delicata. Prima di questa fase come già accennato precedentemente bisogna utilizzare una mousse o un fluido che definisca le ciocche e ne eviti l’effetto crespo.

D’estate è preferibile lasciare asciugare la capigliatura all’aria, d’inverno è indispensabile utilizzare il diffusore con il phon regolato alla temperatura più bassa possibile, in modo da evitare che il capello si rovini.

Come dare volume alla chioma? Basta che asciugate la capigliatura a testa in giù e il gioco è fatto!

Nel caso in cui volete definire meglio le ciocche un consiglio è quello di attorcigliare il capello su se stesso partendo dalle punte fino alle radici o a metà lunghezza, fermate il mini chignon con una molletta e lasciatelo così per 1 – 2 ore. Questa operazione può essere effettuata su tutta la capigliatura o soltanto su alcune ciocche a vostra scelta.

Terzo passo: come scongiurare e sistemare l’effetto piatto alla radice

Le chiome ricce o mosse hanno poi un problema: dopo qualche giorno cominciano a presentarsi molto piatte alla radice e voluminose alle punte, se a questo problema si va ad aggiungere anche l’effetto crespo, la capigliatura è compromessa. Come sistemare i capelli mossi in questo caso?

Vediamo dei piccoli accorgimenti per evitare queste situazioni e sistemare nel modo più ottimale possibile i capelli mossi:

  • Nel momento in cui asciugate i capelli mossi fate la riga dalla parte opposta a dove la fate di solito, una volta che la chioma sarà asciutta potrete ridisegnare la riga nel punto abituale.
  • Alternativa è la riga a zig zag fatta sempre sulla chioma bagnata, prima dell’asciugatura.
  • Altro segreto svelato dagli esperti è il clipping, una tecnica che prevede di sistemare dei beccucci il più vicino possibile al cuoio capelluto prima di asciugare la chioma.
  • Utilizzate prodotti volumizzanti da applicare direttamente sulle radici, asciugate la capigliatura a testa in giù e al termine massaggiate il cuoio capelluto e le radici con movimenti circolari.
  • Se tutte queste tecniche non apportano miglioramento allora potrebbe essere necessario rinfrescare il taglio, se i capelli mossi sono eccessivamente lunghi saranno molto pesanti e tenderanno ad appiattirsi alla radice.

 

Come sistemare i capelli mossi in 5 mosse

Come possiamo sistemare i capelli mossi per un look sempre ordinato e sensuale? Bastano davvero poche e semplici mosse:

 

 

 

1.  Potete sistemare i capelli mossi utilizzando il ferro arricciacapelli o la piastra per dare un effetto morbido a tutta la chioma, meglio se li utilizzate solo sulle punte, fate la riga laterale e fissate da un lato con un fermaglio gioiello.

 

 

 

 

 

 

2. Un modo pratico e veloce per sistemare i capelli mossi è quello di fare un semiraccolto: basta prendere delle ciocche dalle tempie, dalla fronte o dalle orecchie e fissarle in un punto della testa più o meno alto. Se prendete più ciocche l’effetto sarà molto voluminoso, se le ciocche le tirate di più l’effetto finale sarà molto austero.

 

 

 

 

 

 

 

 

3. Sistemare i capelli mossi con l’acconciatura più amata e realizzata dalle star: create un bun alto o un mini chignon sulla testa è una soluzione molto casual, moderna e un po’ rock. Come realizzarlo? Prima di tutto questa acconciatura può essere fatta sia da chi ha i capelli lunghi sia da chi li ha corti. Prima di tutto dovete separare la parte superiore della capigliatura da quella inferiore legandola come una coda di cavallo. Per volumizzare la parte davanti basta tirare leggermente i capelli davanti come nella foto 2. Dopo di che basterà prendere le ciocche mosse che ricadono dalla coda di cavallo e attorcigliarle intorno all’elastico. Fissate il tutto con le forcine.

 

 

 

 

 

4. Per dare un effetto naturale e molto mosso basta fare le trecce e dormirci tutta la notte. Potete anche passarci sopra la piastra per velocizzare la formazione delle onde se non avete la possibilità di dormirci.

 

 

 

 

 

 

5. Se siete amanti delle trecce potete sbizzarrirvi, l’effetto con il capello mosso sarà sublime!

 

 

 

 

 

 

Potrebbe interessarti anche: Qual è la differenza tra i colpi di sole e le meches? Quale scegliere?

Autore dell'articolo: admin

avatar