Funghi della pelle come curarli in 8 modi

I funghi alla pelle sono un vero e proprio problema che si manifesta a causa di diversi fattori come:

  • indebolimento delle difese del sistema immunitario,
  • diabete,
  • scarsa igiene personale,
  • cattiva circolazione sanguigna
  • vivere in un ambiente caldo – umido.

 

Come possiamo curarli in modo definitivo?

Qui di seguito vi consigliamo i rimedi più efficaci e sicuri per curarli nel modo più giusto e sicuro.

 

1.  L’ aceto di mele, come possiamo curarli con del semplice aceto di mele? Al contrario di quel che si può pensare l’aceto di mele è un ottimo fungicida. Contiene al suo interno proprietà antimicrobiche che contrastano il fungo causa principale dell’infezione. La sua composizione acidula previene la manifestazione di nuove infezioni e facilita la guarigione. Come possiamo creare un trattamento all’ aceto di mele?

Si può preparare in due modi differenti:

  • Mescolandone due cucchiai insieme ad un bicchiere di acqua calda da bene almeno due volte al giorno.
  • Altrimenti possiamo diluire l’aceto di sidro di mele con acqua e applicare il composto direttamente sulla zona interessata. Lasciamo agire per mezzora e poi asciughiamo con cura la pelle.

 

2.  L’ aglio è un potentissimo antifungino particolarmente noto e apprezzato per le sue proprietà antibatteriche e antimicotiche. Favorisce la guarigione delle ferite ed evita la proliferazione dei batteri. Quindi risulta essere uno dei rimedi formidabili per contrastare i funghi, ma come possiamo curarli con l’aglio?

Bisogna creare un composto schiacciando due spicchi di aglio e aggiungendo ad essi olio di oliva in modo da creare una pasta che andrà applicata per 30 minuti direttamente sulla zona interessata dai funghi della pelle. Al termine lavare e asciugare con cura la zona. Questo trattamento dovrà essere ripetuto finché l’infezione non sarà completamente eliminata.

Altro modo per curarli in modo efficacie è ingerire direttamente l’aglio crudo.

 

3.  Ilgrazie alla presenza di tannini è un ottimo alleato per curarli in modo definitivo. Il tè ha proprietà antibiotiche e astringenti che donano sollievo alla pelle dai disturbi causati dai funghi come: arrossamento, pizzicore e bruciore.

Per creare questo trattamento bisogna mettere due bustine di tè in acqua calda per almeno 10 minuti. Passati i 10 minuti mettere le bustine dell’infuso in frigorifero per altri 30 minuti e poi applicarle direttamente sulle zone colpite dai funghi della pelle. Per ottenere risultati ben visibili e curarli senza avere recidive, è opportuno che il trattamento sia effettuato almeno 3 volte al giorno.

 

4.  Lo zenzero è una radice particolarmente apprezzata per le sue numerose proprietà. Per trattare i funghi della pelle è possibile preparare un decotto sia con la radice stessa sia con la sua polvere. Quando preparate il decotto è meglio se utilizzate poca acqua in modo tale che il composto risulti essere molto concentrato ed abbia quindi molta più efficacia. Applicato sulla cute affetta dai funghi almeno 2 o 3 volte al giorno permette di curarli in modo veloce e sicuro.

 

5.  I chiodi di garofano sono una spezia dalle proprietà antidolorifiche e antimicotiche particolarmente indicata anche per alleviare anche il mal di denti. In caso di funghi della pelle come possiamo impiegarla per curarli? In commercio vi è l’olio essenziale di chiodi di garofano che diluito con olio extravergine di oliva e applicato una volta alla settimana sulle chiazze permette di curarli e apportare benefici a tutta la cute.

 

6.  La calendula è un fiore dal colore giallo considerato un antimicotico naturale. Facilmente reperibile sottoforma di tintura madre o di crema è un ottimo alleato della pelle contro i funghi. Permette di curarli in modo efficace e protegge la cute dalla comparsa di nuove micosi. Si consiglia l’utilizzo della calendula anche dopo che i funghi della pelle sono scomparsi.

 

7.  L’origano è un erba particolarmente amata e apprezzata in cucina. Come può essere impiegata per la cura dei funghi della pelle? Attraverso la preparazione di un decotto o attraverso l’olio essenziale di origano è possibile curarli e alleviare anche altre malattie della cute come psoriasi, eczemi e dermatiti.

 

8.  Il Bicarbonato di Sodio in Polvere facilmente reperibile in qualsiasi supermercato è un ottimo alleato non solo in cucina ma anche come sbiancante per i denti, per combattere l’alitosi, l’ herpes e la proliferazione di funghi e batteri. Come utilizzarlo? Basta diluirlo con poca acqua, creare un composto pastoso e applicarlo direttamente sulla zona interessata per curarli in modo attivo e definitivo.

 

Prima di utilizzare questi rimedi è consigliabile lavare con molta cura la cute con un sapone antisettico in modo da eliminare sporcizia e soprattutto i germi. Una volta detersa tutta la zona bisognerà asciugarla con un panno di lana. Asciugare e detergere con cura la pelle è il primo passo indispensabile per evitare la proliferazione dei funghi e dei batteri.

Se si trascorre molto tempo all’interno di palestre e di piscine si è maggiormente esposti al rischio dell’insorgere di funghi della pelle. In questo caso si può prevenire la proliferazione dei funghi attraverso Bioapta Aptamico detergente igienizzante, è un detergente sicuro e delicato che igienizza a fondo grazie alla presenza dell’ acido undecilenico che ha proprietà fungicida e antimicrobica.

 

Potrebbe interessarti anche I 10 usi dell’ argilla verde ventilata per la bellezza e per la salute.

Autore dell'articolo: admin

avatar