Henne per coprire i capelli bianchi

Siete stufe di usare colorazioni aggressive che seccano i capelli e mettono in circolo nel vostro organismo sostanze chimiche?

Un ottimo rimedio proviene dalla natura: l’ Henne. È una sostanza che da sempre le donne orientali hanno utilizzato per colorare le loro chiome. L’ Henne si ricava dalla Lawsonia inermis e da altre piante come l’indigofera – da cui si ricava l’ henne nero – e la cassia – da cui si ricava l’ henne neutro –.

7 buoni motivi per utilizzare l’ henne per coprire i capelli bianchi

L’ Henne fa per voi se:

  1. Volete coprire i capelli bianchi con un prodotto 100% naturale.
  2. Volete fare a meno di utilizzare prodotto testati sugli animali.
  3. Siete allergiche ai prodotti chimici contenuti all’interno delle tinte.
  4. Avete una chioma sfibrata e assottigliata che necessita di un trattamento addolcente.
  5. Siete in dolce attesa ma volete comunque coprire la ricrescita. Questa speciale tintura naturale può essere impiegata in tutta sicurezza anche durante la gravidanza.
  6. Volete conferire luminosità e riflessi a tutta la capigliatura.
  7. Volete un trattamento che oltre a coprire i capelli bianchi e la ricrescita elimini la forfora.

 

Essendo un prodotto naturale non conferirà alla chioma una colorazione forte e decisa come fanno le tinture chimiche, ma rappresenta un ottimo rimedio per coprire i capelli bianchi in tutta sicurezza.

Al contrario delle altre tinture che sollevano la cuticola del capello per inserire molecole di colore sintetico, questa colorazione naturale va a legarsi direttamente alla cheratina creando come una pellicola che va ad aggiungersi alla colorazione di base senza sostituirla.

I benefici nell’utilizzo dell’ Henne sono molteplici:

  • Dona volume alla chioma,
  • Illumina le lunghezze,
  • Dona maggiore forza e resistenza a tutta la capigliatura,
  • Disciplina,
  • Riduce l’effetto crespo,
  • Contrasta le doppie punte,
  • Agisce sulla produzione di sebo,
  • Riesce a coprire i capelli bianchi,
  • Ha un effetto antiforfora.

 

L’ Henne dona alla capigliatura riflessi ramati che possono variare in base al colore della base. Le colorazioni non saranno mai uguali ma cambieranno da persona a persona. Nel caso dei capelli bianchi i riflessi possono essere più chiari e apparire come delle meches.

È utile considerare che l’ henne è l’unica erba tintoria in grado di coprire i capelli bianchi, le altre erbe possono provocare colorazioni stravaganti tendenti al blu o al viola, a meno che non le applichiate con il metodo del doppio passaggio: un primo passaggio si effettua con l’ henne e il secondo passaggio con l’erba tintoria desiderata.

Come applicarlo per coprire i capelli bianchi

Come già detto le colorazioni che si possono ottenere con l’ Henne variano in base al colore originario e alla miscela che impiegate, le sfumature possono essere: rosso rame, rosso carota, bruno o nero.

Il procedimento per coprire i capelli bianchi è un po’ lungo ma non così difficile.

1° Passaggio: la preparazione

Bisogna sciogliere e far macerare la polvere in acqua calda, non bollente, per 15 – 20 minuti.

Il composto può essere applicato sia sulla chioma bagnata sia sulla chioma asciutta, ciò che conta è che la capigliatura deve essere pulita perché se è presente il sebo potrebbe non far attecchire bene il colore sulla ricrescita e quindi potrebbe non coprire perfettamente i capelli bianchi.

2° Passaggio: la consistenza

La giusta consistenza non deve essere ne troppo liquida, altrimenti colerebbe, ne troppo densa, altrimenti sarebbe impossibile da stendere, per intenderci dovrebbe essere molto simile alla consistenza dello yogurt.

3° Passaggio: l’applicazione

Per l’applicazione è meglio se utilizziate un pennellino che permetta al composto di attecchire bene sulla capigliatura e possa così coprire perfettamente tutti i capelli bianchi. Al termine è meglio coprire tutta la testa con la pellicola trasparente in modo da evitare che il composto si asciughi, altrimenti si compromette la sua capacità tintoria.

4° Passaggio: la posa

Per quanto riguarda i tempi di posa variano: se utilizzate l’ henne per coprire i capelli bianchi dovete lasciare agire il composto almeno per 3 ore, se invece volete solo tingere o ravvivare il vostro tono è sufficiente 1 ora.

Più tenete il composto più la colorazione sarà evidente.

5° Passaggio: il risciacquo

Passando poi al risciacquo si consiglia di utilizzare solo l’acqua. Risciacquate con estrema cura tutto il composto dalla chioma altrimenti la presenza di residui potrebbe provocare prurito ed irritazione.
Nel caso in cui la capigliatura risulta aggrovigliata potete utilizzare il balsamo per facilitare il passaggio della spazzola.

6° Passaggio: il risciacquo acido

Ultimo passaggio: il risciacquo acido. Cos’è il risciacquo acido? Consiste nel risciacquare la capigliatura con una sostanza acida, come l’aceto o il limone, in grado di abbassare il pH della cute e del capello, in questo modo le squame si chiudono e la chioma apparirà più luminosa e sana. È caldamente consigliato al termine di ogni lavaggio, soprattutto dopo la colorazione con l’ henne perché fissa il colore.

Potete stare tranquille! Anche se l’aceto ha un odore piuttosto forte, va diluito con l’acqua, e una volta asciutto la capigliatura non puzzerà affatto!

Miti da sfatare

Per quanto riguarda le credenze errate su questo tipo di colorazione, noi vi riassicuriamo dicendo che:

  • L’ Henne riesce a coprire i capelli bianchi senza creare colorazioni bizzarre.
  • Non colora la capigliatura di verde.
  • Può essere utilizzato anche sui capelli bianchi che hanno subito una colorazione chimica o la decolorazione.
  • Non provoca controindicazioni se è puro al 100%. Se scegliete di utilizzarlo è importante che ne acquistiate uno di qualità.
  • Non causa infiammazioni in caso di psoriasi, herpes, acne, scottature, ematomi ed eruzioni cutanee.

 

Controindicazioni

L’unica controindicazione sull’utilizzo dell’ henne per coprire i capelli bianchi riguarda le possibili allergie: l’ Henne è una sostanza sì naturale ma non anallergica. Può capitare che qualcuno sia allergico a questa sostanza.

Come capire se si è allergici? Basta il semplice contatto con la polvere: se avvertite prurito, tosse e bruciore agli occhi molto probabilmente siete allergici.

Il consiglio è quello di provare il composto sulla mano o sull’avambraccio prima di stenderlo per tutta la capigliatura in modo tale da verificare da subito se vi può dar fastidio o meno.

 

Un ultimo consiglio: attente all’etichetta! Alcune tinture all’ henne possono contenere prodotti chimici. Quando le acquistate evitate di prendere quelle con il picramato di sodio in quanto si tratta di un colorante sintetico che viene miscelato insieme all’ henne scadente per conferire alla chioma una colorazione rossa più forte. Inoltre è meglio che non contenga anche parafenilendiamina.

L’ Henne è in grado di coprire perfettamente tutti i capelli bianchi senza seccarli, aggredirli o assottigliarli.

 

Se vuoi sapere di più su come coprire i capelli bianchi leggi anche: Tinte anallergiche.

Autore dell'articolo: admin

avatar